statistiche gratuite
Caricamento ...
Eccellente9,4
Appeal

Basilica di Santa Maria Maggiore

Basiliche
  • Gruppi
  • E' possibile prenotare
  • Visite con guida
  • Fruibile anche dai disabili

Descrizione

La Basilica di Santa Maria Maggiore è una delle quattro basiliche papali a Roma. Unica a conservare le originarie strutture paleocristiane, è testimonianza della realizzazione voluta da Papa Liberio nel IV secolo. Per questo è detta anche Basilica Liberiana. Sopra alle strutture preesistenti fu eretta in seguito, l'attuale basilica voluta da Papa Sisto III nel V secolo. È quindi una basilica dalle origini antiche, raccontate dalle decorazioni della navata centrale. Famosa e venerata per la presenza, al suo interno, delle reliquie della Culla della Natività e di un Presepe di statue fra i più antichi esistenti. Sotto la basilica sono stati effettuati degli scavi e sono emersi ambienti risalenti al II e III secolo d.C. visitabili. Oggi ciò che ammiriamo è l’insieme di numerosi interventi effettuati nei secoli, volti ad abbellire la struttura con rimarchevoli testimonianze artistiche di varie epoche. Ospita anche un bellissimo museo che contiene opere e oggetti di straordinaria bellezza ed importanza storica. 

La Facciata Principale e la Facciata Posteriore

La facciata della basilica, che si eleva da una gradinata, fu realizzata dal 1743 al 1750 da Ferdinando Fuga. Appare subito solenne con il portico centrale a cinque aperture in basso e tre in alto, affiancato da due edifici gemelli. La parte alta della facciata è impreziosita dalla scenografica balaustrata e da diverse statue. Il suo campanile di 75 metri è il più alto di Roma. Il portico accoglie la statua di Filippo IV di Spagna, un bronzo del Lucenti disegnato dal Bernini. A sinistra si trova la Porta Santa. Con la scala a sinistra si accede alla Loggia che custodisce gli antichi mosaici: sopra, quello di Filippo Rusuti del XIII secolo, e sotto quello che riporta il sogno di Papa Liberio ispiratore della costruzione del tempio.

Altrettanto degna di nota è la solenne facciata posteriore della basilica: con la sua grandiosa scalinata è una delle più belle realizzazioni del Barocco romano ad opera degli architetti Flaminio Ponzio, Carlo Rainaldi e Domenico Fontana.

L'interno

Diviso in 3 navate, è lungo 86 metri. Qui ogni particolare è di inestimabile bellezza, dal pavimento della metà del XII secolo al soffitto rinascimentale a cassettoni. Al suo interno risaltano le opere di Jacopo Torriti, autore tra l’altro del suggestivo mosaico absidale. La navata centrale ospita il monumento a Clemente IX e quello a Nicolò IV. Di immenso valore sono i numerosi mosaici e i 4 bassorilievi presenti nella Basilica. Il Baldacchino, di Ferdinando Fuga sovrasta l'altare centrale davanti al quale si apre la Confessione realizzata da Virginio Vespignani (1862-64), in cui è custodito il Reliquiario della Sacra Culla. Nella navata destra si trovano il Battistero, di Flaminio Ponzio (1605) ed il Fonte Battesimale del Valadier (1825). L'altare ospita un altorilievo con l'Assunzione della Vergine di Pietro Bernini (1606-1611). In questa navata, si trovano l'antica Cappella di S. Michele, la Cappella delle Reliquie e la grandiosa Cappella Sistina, iniziata nel 1585 da Domenico Fontana per volere di Papa Sisto V Peretti. Qui si trova anche la tomba in stile gotico del cardinal Consalvo Rodriguez. Nella navata sinistra, di fronte alla Cappella Sistina si apre la Cappella Paolina, con l’importante altare e gli affreschi di Guido Reni (1613). La Cappella Sforza, realizzata da Giacomo della Porta (1564-73), fu forse disegnata da Michelangelo. Da ammirare poi la Regina Pacis di Guido Galli (1918) e la cappella Cesi di Guidetto Guidetti (1550).


Indirizzo

Piazza di Santa Maria Maggiore, 42
00100 Roma (RM)
06 69886800 - 06 69886802 (Museo) Sito WEB

Orari (Adesso Aperto)

Normalmente aperto con i seguenti orari:
Lunedì 07:00-18:45
Martedì 07:00-18:45
Mercoledì 07:00-18:45
Giovedì 07:00-18:45
Venerdì 07:00-18:45
Sabato 07:00-18:45
Domenica 07:00-18:45