statistiche gratuite
Caricamento ...
Notevole8,4
Appeal

Basilica di Santa Croce in Gerusalemme

Basiliche, Museo religioso
  • Home
  • Andare
  • Basilica di Santa Croce in Gerusalemme
  • Visite con guida
  • E' possibile prenotare
  • Gruppi
  • Fruibile anche dai disabili

Descrizione

La facciata in travertino come appare oggi fu realizzata verso la metà del 1700 per volere di Papa Benedetto XIV dagli architetti Gregorini e Passalacqua. Ma è ad Elena madre dell’imperatore Costantino che si deve una prima trasformazione in basilica del precedente impianto originario della struttura. Il campanile in laterizio è del XII secolo. Sopra la balaustra in corrispondenza del timpano sono poste le statue dei Quattro Evangelisti, di  Santa Elena con la Croce a sinistra e di Costantino a destra. Al centro in alto, si trova la Croce in ferro, con angeli in adorazione. L'ingresso alla basilica avviene attraverso tre ampie arcate che introducono ad un atrio ellittico, con piccola cupola sorretta da pilastri e colonne in granito.

L'Interno

Oltre che per la bellezza della struttura, la basilica è luogo di importanza storica e religiosa incalcolabile per le Sacre Reliquie della Crocifissione portate in Italia da S.Elena e qui custodite: frammenti della Croce stessa, cioè tre pezzi del legno ed un chiodo, due spine della corona, parte dell'iscrizione di Ponzio Pilato in latino, ebraico e greco, "Gesù di Nazareth re dei giudei", frammenti della colonna della flagellazione, la spugna imbevuta d'aceto usata per dissetare Gesù e uno dei 30 denari di Giuda. Sono esposte nella Cappella delle Reliquie, opera di Florestano di Fausto. L’interno è diviso in tre navate da otto colonne originarie di granito e da sei pilastri e quattro dei quali racchiudono altrettante colonne antiche. Importante il soffitto ligneo dalla volta a botte. Nella chiesa sono presenti un ciborio settecentesco e l'urna in basalto che custodisce i corpi dei Santi Cesareo e Anastasio, mentre al centro dell'abside si erge un tabernacolo in marmo e bronzo dorato, opera di Carlo Maderno e la tomba del cardinale Quiñones, di Jacopo Sansovino. Nei sotterranei è situata la Cappella di Santa Elena, decorata a mosaico. Sotto il pavimento, la cappella custodisce Terra del Calvario. A questa cappella le donne possono accedere soltanto il 20 marzo, pena la scomunica, com'è scolpito in una lapide all'ingresso. La cripta accoglie una statua romana di Giunone, ritrovata ad Ostia Antica e trasformata nella statua di Santa Elena. Una chiesa da non perdere per le favolose opere di vari artisti tra cui Carlo Maderno, Jacopo Sansovino e Antoniazzo Romano.


Indirizzo

Piazza di Santa Croce in Gerusalemme, 12
00182 Roma (RM)
06 70613053 - Sito WEB

Orari (Oggi aperto)

Normalmente aperto con i seguenti orari:
Lunedì 7:00-12:45 15:30-19:30
Martedì 7:00-12:45 15:30-19:30
Mercoledì 7:00-12:45 15:30-19:30
Giovedì 7:00-12:45 15:30-19:30
Venerdì 7:00-12:45 15:30-19:30
Sabato 7:00-12:45 15:30-19:30
Domenica 7:30-12:45 15:30-19:30
Festivo 7:30-12:45 15:30-19:30