statistiche gratuite
Caricamento ...
Notevole8,1
Appeal

Chiesa San Marcello al Corso

Chiese

Descrizione

E' uno dei primi luoghi cristiani ufficiali a Roma. La tradizione la attribuisce a Papa Marcello I nel IV secolo, ma la prima attestazione della sua presenza e importanza si rileva nella lettera del prefetto di Roma Simmaco nel 418 d.C. nella quale egli informava l'imperatore Onorio dell'elezione di Papa Bonifacio I proprio nella chiesa ''di Marcello''.

Nel 1519 la chiesa originaria fu quasi completamente distrutta da un incendio da cui si salvò miracolosamente un grande crocifisso ligneo che è da allora oggetto di grande venerazione. La struttura venne ricostruita praticamente subito e oggi presenta opere e decorazioni di grande pregio e bellezza.

La facciata come la vediamo oggi si deve al genio di Carlo Fontana. Concava, a due ordini, si fa apprezzare per due coppie di colonne che sorreggono il frontone in cui si può notare un’edicola vuota, dove doveva essere un bassorilievo. L’interno è a pianta rettangolare con cinque cappelle per lato con archi a tutto sesto.

Al suo interno, come detto, il ''crocifisso miracoloso'' ritenuto dagli studiosi il più realistico di quelli presenti a Roma. Si narra infatti la leggenda che chi lo ha realizzato avrebbe ucciso un carbonaio nel sonno per poi ritrarlo. Fu portato in processione nel 1522 per fermare l'epidemia di peste che stava dilagando e che poi si fermò. Tra le opere d'arte conservate nelle cappelle troviamo dipinti di Daniele da Volterra, Taddeo Zuccari, Pietro Paolo Baldini.


Indirizzo

Piazza di San Marcello, 5
00187 Roma (RM)
06 6793910 Sito WEB

Orari (Oggi chiuso)