statistiche gratuite
Caricamento ...

Mercati e tradizioni a Firenze

Firenze non è solo arte, cultura e bellezza. È anche tradizione e usanze che si tramandano da secoli: e una è quella dei mercati.

Zone tipiche
Mercato Centrale di Firenze © Copyright - All rights reserved
Firenze non è solo arte, cultura e bellezza. È anche tradizione e usanze che si tramandano da secoli, intatte. E una di queste è la straordinaria varietà dei mercati che punteggiano il tessuto cittadino; veri e propri gioielli incastonati fra mura, basiliche e monumenti che fanno da cornice ad una quotidianità fatta di compere, scelta di prodotti, idee e novità. A partire da quello di San Lorenzo, che si snoda attorno alla Basilica, il più importante di Firenze, aperto dal martedì al sabato; passando per il Mercato Centrale, il migliore a livello alimentare della città aperto dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 14 e il sabato dalle 7 alle 17. E se si vuole associare la visita al mercato ad una passeggiata all'aria aperta, nel verde, non si può non recarsi al Mercato delle Cascine, all'interno dell'omonimo parco, il martedì dalle 7 alle 14: merce e prodotti che per quantità è impossibile descrivere e una cornice naturale straordinaria. Poi quello di Sant'Ambrogio, aperto tutti i fine settimana (non Domenica) dalle 7 alle 14 e che espone merce e prodotti di vario genere e al suo interno vede anche un ristorante dove mangiare e gustare piatti tipici locali. E infine quello delle Pulci, in Piazza dei Ciompi, dove si possono trovare, tutti i giorni dalle 9 alle 19.30, dei piccoli tesori di antiquariato, quadri, oggetti antichi e chi più ne ha più ne metta. la redazione